1) Compila il form , 2) Confronta le migliori polizze, 3) Risparmia fino a 500€

Aci: nel 2012 spesa prevista per auto supera i 3.500 euro

Pubblicato il 9 agosto 2012 | 0 commenti

Caro benzina, assicurazioni, manutenzione, costi fissi. Certi costi fissi legati all’autovettura “puniscono” gli automobilisti che si trovano a dover affrontare una grossa spesa. E’ quanto ha stabilito un’indagine di Aci secondo la quale appunto l’aumento del prezzo del carburante, coniugato a costi fissi come il bollo e l’assicurazione, portano la spesa stimata degli automobilisti italiani per il 2012 a superare i 3.500 euro.

Angelo Sticchi Damiani, presidente dell’ACI ha sottolineato positivamente lìniziativa di alcune compagnie petrolifere di applicare sconti al carburante nei fine settimana, proprio in un periodo come quello delle vacanze estive in un momento economico difficile.  L’iniziativa ha favorito sia i turisti in viaggio che chi è rimasto a casa.

Ma a preoccupare Aci è  l’inversione di tendenza prevista in questi giorni. Si parla di un rialzo dei prezzi alla pompa che penalizza tutti: sia chi si sposta ora per le vacanze (siamo a pochi giorni da Ferragosto) che di ha scelto di fare la spola per risparmiare e anche i pendolari che non vanno in vacanza.

L’automobilista, unici costi fissi, bollo, assicurazione e caro benzina, per la sua auto nel il 2012 spenderà un budget superiore ai 3.500 euro. E l’augurio è che non si debba beccare anche una multa.

In tema di assicurazioni auto Aci ha  presentato al Governo una proposta, volta a risparmiare fino al 40% della polizza, che si basa su 4 punti: allungare da 2 a 5 giorni il tempo per la visita del perito, ridurre da 2 anni a 90 giorni il termine per denunciare un sinistro, obbligo di analisi strumentali in caso del ‘colpo di frusta’, possibilita’ di utilizzare solo officine convenzionate con la compagnia per la riparazione del veicolo.

Speriamo che la proposta di Aci sull’assicurazione auto venga accettata, visto che si tratta di una delle spese più ingenti per una famiglia e una di quelle che non si possono evitare.

Nessun commento ancora pubblicato »

Lascia un Commento

AssicurazioniAuto oggi ti suggerisce