1) Compila il form , 2) Confronta le migliori polizze, 3) Risparmia fino a 500€

Aci, un database sugli standard di sicurezza delle vetture

Pubblicato il 24 agosto 2011 | 0 commenti

Viaggiamo su auto sempre più sicure: air bag frontali e laterali, sistemi di frenatura avanzati, barre anti rollio, ABS, cinture di sicurezza… ma i pedoni chi li protegge? La questione è stata portata all’onore delle cronache dall’ACI (Automobile Club Italia) alla presentazione dei risultati di EuroNCAP, un programma internazionale per la sicurezza dei veicoli con la collaborazione di sette Paesi europei.

”Le auto offrono standard di protezione sempre piu’ elevati per gli occupanti e un grande contributo alla sicurezza arrivera’ l’anno prossimo con l’ESP obbligatorio per i veicoli di nuova immatricolazione. Le Case automobilistiche devono pero’ dedicare piu’ attenzione ai pedoni nella progettazione delle vetture,” ha dichiarato il presidente dell’Automobile Club d’Italia, Enrico Gelpi.

IL DATABASE SUGLI STANDARD DI SICUREZZA

Ecco perché è stato messo a punto un sito internet (ora anche in Italiano) dove gli automobilisti possono consultare un database che contiene informazioni sugli standard di sicurezza delle vetture: www.euroncap.com. L’obiettivo del sito è quello di diffondere una cultura della mobilità sicura e responsabile. Gli ultimi test sono stati effettuati su 10 modelli di autoveicoli: l’Audi A6, la Bmw X3, le Chevrolet Aveo e Orlando, la Citroen DS5, la Hyundai i40, la Kia Picanto, l’elettrica Opel Ampera, le Volkswagen Golf Cabriolet e Jetta. Tutte premiate con il massimo punteggio di 5 stelle, tranne la Picanto che si ferma a 4 stelle, causa l’assenza dell’ESP nell’equipaggiamento di serie.

LA SICUREZZA PER I PEDONI

La cosa più interessante, però, è che il database raccoglie anche le valutazioni sulla sicurezza per i pedoni: l’Opel Ampera, l’Audi A6 e la Citroen DS5 raggiungono così gli standard minimi di EuroNCAP nella protezione dei pedoni in caso di impatto, e nessuna delle dieci vetture testate otterrebbe le 5 stelle con i nuovi e più stretti criteri in vigore dal 2012.

Tra i modelli premiati, invece, quelli che montano dei dispositivi che sono in grado di ridurre gli incidenti ed i loro effetti sulle persone: ne sono un esempio il Bmw Advanced eCall e il Citroen Localized Emergency Call, che attivano automaticamente i servizi di soccorso in caso di emergenza, e il Mazda Rear Vehicle Monitoring, che supporta il guidatore nelle fasi di cambio corsia allertandolo sui veicoli che sopraggiungono.

Insomma, facciamo attenzione quando guidiamo: siamo all’interno di macchine potentissime che possono provocare danni seri. Ricordiamolo sempre.

Nessun commento ancora pubblicato »

Lascia un Commento

AssicurazioniAuto oggi ti suggerisce