1) Compila il form , 2) Confronta le migliori polizze, 3) Risparmia fino a 500€

Assicurazione contro gli infortuni domestici, rinnovo entro il 31 gennaio 2013

Pubblicato il 27 gennaio 2013 | 0 commenti

Assicurazione contro gli infortuni domestici: avete già provveduto a rinnovare l’iscrizione? Il termine ultimo per procedere con il pagamento è il 31 gennaio 2012.

Ricordiamo, per chi ancora non lo sapesse, che l’assicurazione contro gli infortuni domestici è obbligatoria per tutti coloro che hanno un’età compresa tra i 18 ed i 65 anni e svolgono – leggiamo chiaramente dal sito INAIL – in via non occasionale, gratuitamente e senza vincolo di subordinazione, lavoro finalizzato alle cure della propria famiglia e dell’ambiente in cui si dimora. Sono esclusi coloro che svolgono altra attività che comporti l’iscrizione a forme obbligatorie di previdenza sociale.

Infatti la Legge 3 dicembre 1999, n. 493 – che ha posto in essere la polizza contro gli infortuni domesticiriconosce e valorizza chiunque, donna o uomo, impieghi le proprie energie in maniera abituale, esclusiva e gratuita, nell’ambito domestico.

Il pagamento del premio può avvenire secondo due modalità diverse:

  • Online: usufruendo del servizio di home banking oppure direttamente dal sito www.inail.it per i possessori di carta di credito VISA o Mastercard, carta prepagata Postepay o conto Bancoposta

 

  • Tramite bonifico bancario: utilizzare il seguente codice IBAN n. IT90D0760103200000030625008. Nella causale è necessario scrivere il codice fiscale della casalinga/o, l’anno di competenza del premio, il codice utente, il nome e il cognome della casalinga/o.

Per coloro che pagano il premio per la prima volta devono provvedere a ritirare il bollettino di pagamento intestato all’INAIL presso gli Uffici Postali, le Sedi INAIL o le Associazioni di categoria. Procedere, poi, con la compilazione dello stesso facendo attenzione ad inserire esattamente i dati e il codice fiscale. Versare l’importo di € 12,91 presso gli uffici Postali alla data di maturazione dei requisiti assicurativi.

Per maggiori informazioni consigliamo di visitare il sito dell’INAIL.

 

Nessun commento ancora pubblicato »

Lascia un Commento

AssicurazioniAuto oggi ti suggerisce