1) Compila il form , 2) Confronta le migliori polizze, 3) Risparmia fino a 500€

Assicurazioni: affidare le controversie all’ABF

Pubblicato il 28 marzo 2013 | 0 commenti

Abbandonare l’arbitrato anche nel campo delle assicurazioni e ricorrere all’arbitro bancario finanziario in caso di controversie, come si fa già nel settore bancario. 

Questa la proposta di Federconsumatori lanciata oggi.

Ivass infatti, il nuovo organismo di vigilanza nel mondo delle assicurazioni, da inizio anno ha sostituito la precedente Isvap nelle sue funzioni, ed è passato sotto il controllo diretto della Banca d’Italia.

Un aspetto che crea alcuni problemi secondo Federconsumatori, proprio in caso di controversie. L’associazione di consumatori parla di “un’enorme disparità di trattamento tra i clienti del settore bancario e quelli del settore assicurativo (non rc auto)”.

In sostanza,evidenzia Federconsumatori, se il passaggio di Ivass sotto Banca d’Italia doveva servire ad “assicurare la piena integrazione dell’attività di vigilanza assicurativa attraverso un più stretto collegamento con quella bancaria.”, in realtà ha creato alcune disparità.

Per esempio, se nel settore bancario da qualche anno le controversie possono venire risolte tramite l’ABF – Arbitro Bancario Finanziario (che opera presso la Banca d’Italia), nel mondo delle assicurazioni, se c’è qualche problematica, bisogna ancora ricorrere all’arbitrato (tanto che è inserito in tutti i contratti di assicurazione obbligatoriamente).

Però l’arbitrato è un processo lungo e costoso. Finisce che il cliente deve sostenere la parcella del proprio arbitro e anche metà dei costi relativi ad un terzo arbitro imparziale .

Un costo non indifferente e una trafila lunga che finiscono per spingere molti clienti a non fare ricorso contro la propria compagnia assicurativa, anche se ne avrebbero motivo o intenzione.

Così, Federconsumatori ha annunciato che presenterà all’IVASS ed alla Banca d’Italia una proposta in grado di cambiare la situazione per quanto riguarda la gestione delle controversie nel settore assicurativo. Si propone di abbandonare l’arbitrato una volta per tutte, affidando il compito di gestire le controversie all’ABF (o alla Camera di Conciliazione Consob, Conciliatore Bancario in caso di prodotti finanziari).

 

 

Nessun commento ancora pubblicato »

Lascia un Commento

AssicurazioniAuto oggi ti suggerisce