1) Compila il form , 2) Confronta le migliori polizze, 3) Risparmia fino a 500€

Assicurazioni false: attenzione a “AVIVA Insurance” e “Gruppo ITAS Assicurazioni”

Pubblicato il 25 gennaio 2013 | 0 commenti

L’IVASS, il nuovo organismo che ha preso il posto dell’Isvap, ha reso noto ultimamente che è stata segnalata la commercializzazione di polizze r.c.auto contraffatte intestate“AVIVA Insurance” e “Gruppo ITAS Assicurazioni”

Si tratta di società che non rientrano fra le compagnie autorizzate o, comunque, abilitate all’esercizio dell’attività assicurativa sul territorio italiano.

Le suddette denominazioni sociali sono apparentemente riconducibili a quelle di una compagnia del Gruppo Aviva e di una del Gruppo Itas, nel cui ambito vi sono società abilitate ad operare in Italia nella r.c.auto obbligatoria, che hanno disconosciuto le polizze con le intestazioni su indicate.

Pertanto, l’eventuale stipulazione di polizze r.c.auto recanti l’intestazione “AVIVA Insurance” e “Gruppo ITAS Assicurazioni”, comporta per i contraenti l’insussistenza della copertura assicurativa e per gli intermediari lo svolgimento di un’attività non consentita dalle vigenti disposizioni normative.

Più in generale, l’IVASS raccomanda sempre di verificare, prima della sottoscrizione dei contratti, che gli stessi siano emessi da imprese regolarmente autorizzate allo svolgimento dell’attività assicurativa, tramite la consultazione sul sito www.ivass.it:

-  degli elenchi delle imprese italiane ed estere ammesse ad operare in Italia (elenchi generali ed elenco specifico per la r.c.auto);

-  dell’elenco degli avvisi relativi a “Casi di contraffazione o società non autorizzate”;
- del registro unico degli intermediari assicurativi e dell’elenco degli intermediari 
dell’Unione Europea. 
I consumatori possono chiedere chiarimenti ed informazioni al Contact Center dell’IVASS al numero verde 800-486661 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13,30 oppure, negli altri orari, al numero 06/421331. 
Si invitano gli Organi di informazione a dare il massimo risalto al presente comunicato nell’interesse degli utenti.

 

Nessun commento ancora pubblicato »

Lascia un Commento

AssicurazioniAuto oggi ti suggerisce