1) Compila il form , 2) Confronta le migliori polizze, 3) Risparmia fino a 500€

Autometrica di Axa: la polizza che paghi solo quando usi

Pubblicato il 19 maggio 2013 | 0 commenti

La filosofia pay per use si è diffusa da qualche anno specialmente nei servizi delle telecomunicazioni: tariffe per i cellulari ed internet, ma anche programmi tv a pagamento dimostrano che si tratta di una formula semplice ed efficace. La compagnia assicurativa Axa ha ora reinventato il pay per use anche per le sue polizze assicurative, introducendo nell’offerta dei suoi prodotti sul ramo auto Autometrica, una polizza che consente di pagare i servizi di assistenza solo se vengono utilizzati. Curiosi? Vediamo un po’ come funziona…

I SERVIZI DI ASSISTENZA

Naturalmente, l’opzione pay per use viene applicata solo per i servizi di assistenza stradale in caso di emergenza. Axa fornisce ai propri clienti un sistema di teleassistenza 24 ore su 24, ma tutte le assicurazioni fanno pagare un indennizzo in polizza per la possibilità di utilizzare questo servizio. In poche parole, si paga sia che lo si utilizzi effettivamente che non lo si utilizzi per niente. Con Axa si paga solo se il servizio viene utilizzato, anche se la compagnia fornisce un sistema di tracciamento satellitare del veicolo incluso nella polizza.

COME FUNZIONA AUTOMETRICA DI AXA

Con Autometrica il cliente, all’atto della stipula della polizza, viene chiamato a fissare un appuntamento con un’officina autorizzata, dove verrà installato sul suo veicolo un dispositivo di tracciamento satellitare. Si tratta di un’antenna di piccole dimensioni e molto discreta, che segnalerà la posizione dell’auto su richiesta. In caso di necessità, infatti, il cliente potrà servirsi di un pulsante di emergenza da utilizzarsi in caso di difficoltà o se si necessita di aiuto, in modo che il tracciamento avvenga solo quando lo desidera il cliente. Il sistema include anche uno speciale sensore “crash”, in grado di rilevare se l’auto è stata coinvolta in incidenti gravi. In questo caso l’auto sarà rintracciabile in modo esatto, l’incidente segnalato alle autorità stradali ed eventualmente allertati i mezzi di soccorso, consentendo l’aiuto in un tempo molto più rapido.

LA RICHIESTA DI ASSISTENZA

Quando si attiva il pulsante del tracciamento, l’automobilista può parlare in viva voce con un operatore per le operazioni di soccorso. Il servizio è attivo 24 ore su 24 e 365 giorni l’anno.

Maggiori informazioni possono essere trovate sul sito di Axa.

Nessun commento ancora pubblicato »

Lascia un Commento

AssicurazioniAuto oggi ti suggerisce