1) Compila il form , 2) Confronta le migliori polizze, 3) Risparmia fino a 500€

Bonus-Malus: come conservare la classe di merito in caso di sinistro

Pubblicato il 15 giugno 2011 | 0 commenti

Ed eccoci all’aspetto più interessante dei contratti di tipo Bonus-Malus: nel caso sfortunato in cui il conducente venga coinvolto in un sinistro, con questa formula assicurativa lo slittamento ad una classe di merito più sfavorevole è quasi automatica. Tuttavia, alcune compagnie assicurative permettono la conservazione della classe di merito se è l’assicurato a rimborsare la somma da liquidare al danneggiato (indennizzo diretto).
Naturalmente questa ipotesi risulta conveniente solo nel caso in cui il sinistro sia di entità molto lieve, che insomma non superi l’aumento che si avrebbe invece in caso di peggioramento della propria classe di merito.

L’indennizzo diretto
Per avvalersi della possibilità di indennizzo diretto, l’assicurato, una volta che ha ricevuto l’attestato di rischio dalla propria compagnia assicurativa, verso la fine del contratto deve rivolgersi alla Consap (http://www.consap.it/) al fine di conoscere l’ammontare dell’importo pagato dalla compagnia per la liquidazione del sinistro ed eseguire la procedura di rimborso presso la stanza di compensazione.
Quando il rimborso sarà stato effettuato, la Consap rilascerà un attestato che andrà presentato alla propria compagnia assicurativa per ottenere una riclassificazione del contratto.

Casi particolari
Se il sinistro è avvenuto prima del 1 febbraio 2007 o se il sinistro non rientra in uno dei casi della procedura di risarcimento diretto, la prima cosa da fare è rivolgersi direttamente alla propria compagnia di assicurazione, che potrà fornire informazioni sulle procedure da adottare.

Nessun commento ancora pubblicato »

Lascia un Commento

AssicurazioniAuto oggi ti suggerisce