1) Compila il form , 2) Confronta le migliori polizze, 3) Risparmia fino a 500€

Caro benzina: si sollevano le associazioni dei consumatori

Pubblicato il 14 agosto 2012 | 0 commenti

Il caro carburante ha peggiorato una situazione che vede gli italiani quest’estate avere sempre meno disponibilità economica. Secondo i dati di Federalberghi un italiano su tre è rimasto a casa, e ora ci si mette anche il costo di benzina e gasolio a lasciare le auto parcheggiate in garage.

E’ una bella stangata quella che si troveranno ad affrontare gli automobilisti italiani che si metteranno in viaggio tra oggi e domani lungo strade e autostrade per le vacanze di Ferragosto.

Le associazioni dei consumatori e in particolare il Codacons, che si era già detto contrario all’ennesimo aumento del costo del carburante, tornano sul tema e calcolano quanto l’ennesimo rincaro costerà agli italiani. “Si parla, secondo le stime ufficiali, di un “esodo” di 12 milioni di italiani in viaggio per Ferragosto  i quali, considerati gli abnormi incrementi dei carburanti e una media di 3 pieni per raggiungere le mete di villeggiatura e rientrare a casa, dovranno sborsare solo per benzina e gasolio complessivamente ben 560 milioni di euro in piu’ rispetto ad agosto 2011.”

560 euro in più rispetto allo scorso anno. Un bel colpo per i risparmi delle famiglie. E per il futuro  le previsioni del Codacons non vedono situazioni in miglioramento, anzi, sembrano  sempre piu’ pessimistiche. Secondo l’analisi dell’associazione infatti, il maxi esborso legato ai carburanti avrà anche un altro effetto: quello di  accorciare i giorni di villeggiatura degli italiani che dovranno così recuperare da qualche parte i soldi spesi in più per la benzina. Questo avra’ effetti disastrosi sui consumi delle famiglie sia durante le vacanze, sia al ritorno dalle ferie. Effetti negativi che raggiungeranno  il loro apice negativo nel prossimo mese di settembre.

 

Nessun commento ancora pubblicato »

Lascia un Commento

AssicurazioniAuto oggi ti suggerisce