1) Compila il form , 2) Confronta le migliori polizze, 3) Risparmia fino a 500€

Carta Verde: per viaggiare assicurati anche all’estero

Pubblicato il 10 agosto 2012 | 0 commenti

Ecco alcuni consigli utili diffusi dall’associazione Help Consumatori per viaggi sicuri all’estero: dalla patente alle assicurazioni, al risarcimento danni, tutto quello che è utile conoscere se ci si appresta ad andare in vacanza con la propria auto.

In tema di assicurazioni, la Carta Verde è il certificato internazionale di assicurazione che dà il permesso a un’auto di fare ingresso e circolare in un Paese estero essendo in regola con l’obbligo dell’assicurazione RCA  obbligatoria nel Paese visitato. E’ necessaria per Albania,  Bielorussia,  Bosnia Erzegovina, Iran, Israele, Macedonia, Marocco, Moldavia, Russia,   Serbia e Montenegro, Tunisia, Turchia, Ucraina.

La Carta Verde vi garantisce copertura assicurativa all’estero, ma attenzione, è necessario portare con voi il documento. Se non avete una carta verde valida con voi, dovete acquistare una polizza temporanea alla frontiera dello Stato in cui state per accedere. La carta verde viene  rilasciata dall’ assicuratore, sotto il controllo dell’Ufficio Nazionale di Assicurazioni.

In caso di incidente all’estero, in uno dei Paesi del sistema Carta Verde, e provocato da un veicolo immatricolato e assicurato all’estero (Unione Europea e Islanda, Lichtenstein e Norvegia) per avere il risarcimento danni dovrete inviare una raccomandata A/R all’ISVAP o una mail a centroinformazioni@isvap.it. L’ISVAP individuerà il rappresentante nominato in Italia con il compito di gestire la pratica di risarcimento. Una volta ricevuta tale informazione, occorre inviare all’incaricato una richiesta di risarcimento danni, completa di tutti i dati (nazionalità, nome, cognome, nome della compagnia di assicurazione se conosciuta, copia della carta verde del veicolo se disponibile, indicazione dell’autorità intervenuta sul luogo dell’incidente, copia della constatazione amichevole, codice fiscale del danneggiato, indicazione del luogo e del giorno in cui il veicolo e’ disponibile per la perizia. In caso di lesioni personali: certificati medici, età, professione e reddito del danneggiato).

Nessun commento ancora pubblicato »

Lascia un Commento

AssicurazioniAuto oggi ti suggerisce