1) Compila il form , 2) Confronta le migliori polizze, 3) Risparmia fino a 500€

Cattolica Assicurazioni approva il bilancio 2012 e registra segnali positivi

Pubblicato il 13 marzo 2013 | 0 commenti

E’ stato approvato oggi il Bilancio Consolidato e il Progetto di Bilancio d’Esercizio 2012 di Cattolica Assicurazioni
Il Gruppo ha chiuso il 2012 con un risultato economico in forte crescita rispetto all’esercizio precedente, un segnale positivo in periodo di crisi.

Si registra anche solidità patrimoniale sui livelli più elevati dell’ultimo triennio, nonostante il 2012 sia stato un anno caratterizzato dal protrarsi della difficile congiuntura economica ed eventi catastrofali di rilievo, che hanno messo a dura prova il mondo delle assicurazioni.

Il Consiglio di Amministrazione di Cattolica assicurazioni ha proposto così la distribuzione degli utili tramite un dividendo di euro 0,8 per azione.
Il Gruppo ha chiuso il 2012 con un utile netto consolidato di 84 milioni di euro. Si parla di una cifra raddoppiata rispetto ai 42 milioni del 2011; l’utile è al netto di 48 milioni di euro di svalutazioni su investimenti in portafoglio e avviamenti.
L’utile netto di gruppo2 risulta pari a 62 milioni di euro contro i 38 milioni dell’esercizio precedente (+63%).

La raccolta premi complessiva nei settori danni e vita ha raggiunto i 3.677 milioni di euro. Una cifra in calo del 7,2% rispetto ai 3.961 milioni dell’esercizio precedente.

D’altronde il mercato italiano resta fortemente penalizzato a causa della crisi economica, che provoca una minore capacità di spesa e di risparmio delle famiglie, ha risentito di una contrazione della raccolta, in particolare nel ramo vita.

 

Nel settore danni la raccolta premi del lavoro diretto passa da 1.627 milioni di euro al 31 dicembre 2011 a 1.686 milioni a fine 2012 (+3,6%) in un contesto di mercato in contrazione. Nel comparto auto si è registrata una raccolta pari a circa 976 milioni di euro, in crescita del 5,3% rispetto a fine 2011. I rami non auto, con una raccolta premi pari a 710 milioni di euro, registrano un incremento dell’1,4% rispetto all’anno precedente.
Nel comparto danni la buona performance industriale raggiunta si riflette nel combined ratio4, che mostra un ulteriore miglioramento rispetto al 2011 passando da 96,9% a 95,7%. Al netto degli effetti derivanti dal terremoto in Emilia, avvenuto nel primo semestre 2012, il combined ratio è pari a 94,7%.

Nessun commento ancora pubblicato »

Lascia un Commento

AssicurazioniAuto oggi ti suggerisce