1) Compila il form , 2) Confronta le migliori polizze, 3) Risparmia fino a 500€

Cinque buoni motivi per richiedere un’assicurazione auto on line e vivere sereni

Pubblicato il 3 aprile 2013 | 0 commenti

 

Il carovita non vi dà tregua e ci si mette anche l’assicurazione auto. Non è un mistero che la tariffa rc auto influisca non poco sul bilancio familiare. E come se non bastasse, ecco che ogni anno le tariffe aumentano.

Tuttavia dal mondo delle assicurazioni arrivano anche buone notizie a volte e ci sono almeno cinque buoni motivi per sottoscrivere un’assicurazione auto on line e non perdere il sorriso.

Eccoli

 

  1. Le assicurazioni on line fanno risparmiare: è dimostrato da diverse indagini e ne abbiamo parlato più volte anche sul blog. Le offerte sul web consentono tariffe rc auto più leggere. Provare per credere
  2. Scegliere tra più offerte: con i siti di confronto preventivi rc auto, possiamo confrontare numerose polizze in un colpo solo. Così possiamo scegliere la più vantaggiosa o comunque quella che preferiamo, ma con consapevolezza dei prezzi di mercato e di quello che vogliamo per noi
  3. Si risparmia tempo e non solo denaro: con un’assicurazione on line non si fanno code agli sportelli, non si devono prendere appuntamenti con consulenti (ma sono a nostra disposizione se ne abbiamo bisogno) nè muoversi da casa. Bastano internet e il pc. E l’auto resta in garage.
  4. E’ sicuro: i portali di assicurazione on line accreditati, come Assicurazioni Auto, sono siti sicuri che rispettano la privacy dei clienti. Servono da “ponte” con le compagnie di assicurazioni reali, e si relazionano con le più stabili del mercato.
  5. Occhio alle promozioni: spesso le compagnie di assicurazioni auto on line lanciano sconti, promozioni e offerte legati all’acquisto di una polizza o anche solo ai nuovi clienti interessati a chiedere un preventivo. Più vantaggioso di così!

E voi avete un’assicurazione auto on line o stipulata per via tradizionale? Come vi trovate? Raccontateci le vostre esperienze

Nessun commento ancora pubblicato »

Lascia un Commento

AssicurazioniAuto oggi ti suggerisce