1) Compila il form , 2) Confronta le migliori polizze, 3) Risparmia fino a 500€

Controlli su strada: come funzionerà il nuovo sistema dal 2012

Pubblicato il 29 novembre 2011 | 0 commenti

Abbiamo già parlato del nuovo sistema di controllo su strada per scovare gli automobilisti (e secondo l’ACI sarebbero ben 3,5milioni) sprovvisti di assicurazione obbligatoria, introdotta dal maxi-emendamento alla legge di stabilità 2012.
Dal gennaio 2012, infatti, le forze dell’ordine potranno fare controlli sui veicoli anche tramite le telecamere e i dispositivi di rilevazione della velocità o di accesso alle zone a traffico limitato, impiegando autovelox, tutor e telecamere ZTL.

LA MODIFICA AL CODICE DELLA STRADA
Questa possibilità è stata introdotta grazie a una modifica all’articolo 193 del Codice della Strada, con l’introduzione di un nuovo comma, denominato 4-ter, che cita: “L’accertamento della mancanza di copertura assicurativa obbligatoria del veicolo può essere effettuato anche mediante il raffronto dei dati relativi alle polizze emesse dalle imprese assicuratrici con quelli provenienti dai dispositivi o apparecchiature di cui alle lettere e), f) e g) del comma 1-bis dell’art. 201, omologati ovvero approvati per il funzionamento in modo completamente automatico e gestiti direttamente dagli organi di polizia stradale di cui all’articolo 12, comma 1″.

COME FUNZIONA IL NUOVO SISTEMA DI CONTROLLO
In parole povere, autovelox, tutor e telecamere di accesso ai varchi delle zone ZTL leggeranno le targhe dei veicoli e faranno un controllo incrociato con le banche dati delle compagnie assicurative. Se il mezzo risulta privo di copertura assicurativa, l’intestatario del veicolo verrà invitato dalle forze dell’ordine a presentare il certificato assicurativo. Se sprovvisto, provvederanno alla comminazione delle multe previste.

LE SANZIONI
A quanto ammontano le sanzioni? Si tratta di multe dell’importo da 798 a 3.194 euro, oltre al sequestro del veicolo.

State attenti dunque… fare i furbi protrebbe costarvi molto caro!

Nessun commento ancora pubblicato »

Lascia un Commento

AssicurazioniAuto oggi ti suggerisce