1) Compila il form , 2) Confronta le migliori polizze, 3) Risparmia fino a 500€

Garanzia sulle auto usate: vittoria per i consumatori

Pubblicato il 26 settembre 2011 | 1 commento

Ecco una sentenza che segna una piccola grande vittoria per il consumatore in tema di garanzia sulle auto usate: si tratta della sentenza n. 1022/2011 del tribunale di Grosseto. La vicenda è di ordinaria amministrazione e vede il rifiuto di una compagnia assicuratrice di rimborsare un intervento in garanzia di un’autovettura, poiché – secondo la stessa – il componente specifico oggetto della riparazione non sarebbe stato coperto da garanzia. Il Giudice di Pace di Grosseto, invece, ha stabilito che il consumatore dovesse essere rimborsato per il prezzo della sostituzione del pezzo, che nel caso in oggetto era un alzacristalli elettrico.

LA COPERTURA ASSICURATIVA

Il cliente aveva infatti sottoscritto un contratto assicurativo per la riparazione e/o sostituzione di componenti del proprio veicolo e, una volta accertatosi che l’alzacristalli non era più funzionante, aveva proceduto a far sostituire lo stesso e a chiederne il rimborso all’assicurazione. La compagnia si era rifiutata di rimborsare l’intervento, adducendo che l’alzacristalli elettrico fosse già stato sostituito in virtù di una precedente riparazione alla parte destra dell’auto e che, nonostante si trattasse di un componente incluso nella garanzia, il suo mancato funzionamento dipendesse dalla rottura di un’altra parte dell’auto non coperta invece dalla garanzia.

In seguito al rifiuto della compagnia al risarcimento, il cliente si era rivolto poi alla Confconsumatori di Grosseto, che tramite un proprio avvocato è riuscita ad ottenere il rimborso per il cliente.
Mai mollare. Fate valere i vostri diritti!

1 Commento pubblicato »
  1. Buongiorno.Come tanti altri, anche io mio trovo a dover combattere nella giungla delle garanzie auto usate.Nello specifico a settembre del 2011, ho acquistato da un rivenditore un’alfa romeo 159, pagandola 14.000 €., in virtù dei pochi anni di vita (immatricolata marzo 2009) e dei pochi km percorsi 72990.Sino quà nulla da dire anche perchè l’auto risultava tenuta bene.I problemi sono emersi nella prima settimana di settembre del 2012, quando all’improvviso ho udito dei rumori strani provvenire dal motore.Premetto che all’atto d’acquisto mi veniva rilasciata una garanzia complementare di 12 mesi, e pertanto provvedevo a contattare quest’ultimi al nr predisposto, per informarli sull’accaduto.L’operatore mi invitava a recarmi presso un’autofficina a me piu comoda per verificarne l’accaduto, e dopodichè il meccanico avrebbe dovuto trasmetterli l’intero ammontare del danno compresa la manodopera, (3.553,00 €.).Fatto questo rispondevano che il danno in questione era dovuto alla rottura di un componente non in garanzia e per tale motivo, non mi avrebbero corrisposto nulla.Dopo qualche giorno,un’incaricato di questa società,mi proponeva e provvedeva (a suo dire a titolo di favore) a rigenerare la testata del motore, acquistare il pistone tutto a loro carico,mentre i restanti pezzi e la manodopera secondo loro era totalmente a mio carico.Il venditore interpellato mi proponeva solamente la corresponsione di €.500 sulla rimanenza di circa 1500 €. del costo di ripristino.Cosa che io ho rifiutato.Attualmente ho delegato un legale per tutelarmi.Vorrei sapere se qualcuno mi può delucidare in merito alla possibilità di vincere una causa del genere,e sopratutto se ho la possibilità di non dover corrispondere alcuna somma di danaro, per un danno occorso in garanzia.Grazie.

    Commento di Luigi lasciato il 17 ottobre 2012 alle 10:01

Lascia un Commento

AssicurazioniAuto oggi ti suggerisce