1) Compila il form , 2) Confronta le migliori polizze, 3) Risparmia fino a 500€

Il glossario dell’assicurazione: D

Pubblicato il 1 agosto 2011 | 0 commenti

Proseguiamo con la nostra rassegna sui termini tecnici che possiamo incontrare in tema di assicurazione di un veicolo.

D

DANNO

Il danno indica, in generale, la diminuzione o distruzione del patrimonio economico o morale di un soggetto, cagionato da un comportamento antigiuridico altrui. Nel caso delle assicurazioni auto, il danno indica il pregiudizio subito dall’assicurato o dalla vittima di un fatto illecito in conseguenza di un sinistro. Il danno può essere di natura patrimoniale, se incide sul patrimonio o sulla salute (danno biologico) del danneggiato, oppure di natura non patrimoniale (danno morale).

DECORRENZA DELLA GARANZIA
E’ la data a partire dalla quale la garanzia assicurativa diviene concretamente efficace e quindi copre l’assicurato dagli eventi dannosi nei suoi confronti.

DEGRADO
Con degrado si indica la riduzione del valore dei pezzi di ricambio da sostituire sul veicolo danneggiato. Questa riduzione di valore viene determinata in base al rapporto esistente tra il valore commerciale del veicolo al momento del sinistro e il suo valore da nuovo.

DENUNCIA DEL SINISTRO
E’ la comunicazione verbale o scritta che riporta l’accadimento di un evento che abbia danneggiato o coinvolto il veicolo assicurato. Questa dichiarazione ha l’effetto di attivare il processo di liquidazione del danno.

DIMINUZIONE DEL RISCHIO
Si ha diminuzione del rischio quando, dopo che è stato stipulato un contratto di assicurazione, avvengono mutamenti che riducono la probabilità del verificarsi dell’evento dannoso. Se l’assicuratore viene informato dell’avvenuta diminuzione del rischio, egli per il futuro conserva solo il diritto di percepire un premio proporzionalmente ridotto, ferma restando la facoltà di recedere dal contratto.

DISABITAZIONE

L’assenza continua dall’abitazione dell’assicurato, dei suoi familiari o delle persone con lui conviventi. La presenza limitata alle sole ore diurne è considerata disabitazione. La disabitazione si intende interrotta nel caso in cui i locali risultino abitati per un periodo consecutivo non inferiore a due giorni con almeno un pernottamento.

DISDETTA
Comunicazione che il contraente deve inviare all’assicuratore, se previsto dal contratto, per evitare la tacita proroga del contratto di assicurazione, con un termine di preavviso massimo di 15 giorni.

Nessun commento ancora pubblicato »

Lascia un Commento

AssicurazioniAuto oggi ti suggerisce