1) Compila il form , 2) Confronta le migliori polizze, 3) Risparmia fino a 500€

Legge di Stabilità: dal 2012 giro di vite su truffe ed evasori

Pubblicato il 15 novembre 2011 | 1 commento

La Legge di Stabilità approvata in extremis dal Governo Berlusconi introduce un giro di vite contro chi vuole fare il furbo e non pagare l’assicurazione obbligatoria RcAuto: grazie a una modifica introdotta nel Codice della Strada, a partire dal 1 gennaio 2012 tutti i dispositivi per il controllo automatico della velocità o del traffico dei veicoli su strada, come gli Autovelox, le telecamere ai varchi delle zone ZTL e i tutor, potranno segnalare alle forze dell’ordine se i veicoli sono coperti da polizza assicurativa.

COME FUNZIONANO I NUOVI CONTROLLI

In realtà si tratta di un meccanismo automatico, che consente di incrociare i dati contenuti nei data base delle compagnie assicurative con le rilevazioni delle forze dell’ordine.

LA MOIFICA DEL CODICE DELLA STRADA

L’articolo modificato del Codice della Strada è il n. 193, a cui nella nuova versione sono stati aggiunti tre commi: il 4-ter sull’accertamento della mancanza di copertura assicurativa obbligatoria del veicolo che ”puo’ essere effettuato anche mediante il raffronto dei dati relativi alle polizze emesse dalle imprese assicuratrici con quelli provenienti dai dispositivi o apparecchiature di cui alle lettere e), f) e g) del comma 1-bis dell’articolo 201, omologati ovvero approvati per il funzionamento in modo completamente automatico e gestiti direttamente dagli organi di polizia stradale”; il 4-quater, in cui si precisa che ”qualora, in base alle risultanze del raffronto dei dati risulti che al momento del rilevamento un veicolo munito di targa di immatricolazione fosse sprovvisto della copertura assicurativa obbligatoria, l’organo di polizia procedente invita il proprietario o altro soggetto obbligato in solido a produrre il certificato di assicurazione obbligatoria, ai sensi e per gli effetti dell’articolo 180, comma 8”; e infine il 4-quinquies secondo il quale ”la documentazione fotografica prodotta dai dispositivi o apparecchiature elettroniche, costituisce atto di accertamento, ai sensi e per gli effetti dell’articolo 13 della legge 24 novembre 1981, numero 689, in ordine alla circostanza che al momento del rilevamento un determinato veicolo, munito di targa di immatricolazione, stava circolando sulla strada”.

1 Commento pubblicato »
  1. Se è obbligatoria l’assicurazione auto, perché lo stato non stila un listino nazionale e valgono solo le assicurazioni che aderiscono a questo listino studiato dagli esperti dello stato secondo gli effettivi costi? Perché non hanno tutti gli stessi diritti sul territorio secondo la categoria di appartenenza? Perché dovrebbe essere obbligatoria una cosa che potrebbe non permettermi un costo stabilito dalle compagnie? La macchina nella vita quotidiana di oggi non è un lusso? Un servizio obbligatorio non può avere un libero mercato senza punti di riferimento, sarebbe concussione giusto? Le assicurazioni sono così protette come mai? Ho saputo che le azioni delle assicurazioni sono detenute da politici e da pezzi grossi dello stato, è vero? Ed anche che alla magistratura è offerta una copertura assicurativa gratuita per alcuni e a un prezzo simbolico per tutti gli altri, è vero? Cosa vi è sotto banco di tutta questa storia delle assicurazioni

    Commento di Enzo lasciato il 23 novembre 2011 alle 11:52

Lascia un Commento

AssicurazioniAuto oggi ti suggerisce