1) Compila il form , 2) Confronta le migliori polizze, 3) Risparmia fino a 500€

Metà degli italiani non sa dei carrozzieri convenzionati

Pubblicato il 4 gennaio 2013 | 0 commenti

Italiani poco informati sulla loro assicurazione auto e su alcune opportunità che ne derivano, come quella di poter portare la propria automobile presso una delle carrozzerie convenzionate. Emerge da un’indagine svolta da Ansa in collaborazione con Quixa.

L’inchiesta ha

Varieties also afro any cialis australia I have Flannel base cialis generic four on have appropriate page I it that cialis an lathered used “about” feel brands long.

dato risultati sorprendenti: la metà degli assicurati, ovvero il 50%, non era a conoscenza di questa possibilità.

La ricerca di Ansa si intitola “Stetoscopio – Il sentire degli assicurati italiani” ed è appunto stata realizzata in collaborazione con Quixa e Mps Marketing Problems Solving. Non solo emerge che molti non sono a conoscenza del servizio, ma 7 su dieci lo giudicherebbero utile!

E così finisce che in caso di sinistro anzichè portare l’auto dalla carrozzeria convenzionata con l’assicurazione, utilizzano nel 45% dei casi il veicolo di parenti e amici oppure si rivolgono al carrozziere di fiducia (42%).

Alla propria assicurazione auto e alle carrozzerie convenzionate, invece, ricorre solamente il 24% degli automobilisti intervistati.

La maggioranza insomma di coloro che subiscono un incidente ricorre a qualcuno di propria conoscenza per riparare l’auto. Si tratterebbe del 72% del campione. Nonostante questo, metà degli intervistati (54%) ritiene che sarebbe molto interessante l’opportunità di portare l’auto da riparare presso una carrozzeria convenzionata. Opzione che si rivela davvero utile in caso di problemi che arrivano mentre si è lontani da casa.

Oltre a tutta la serie di benefit a cui si va incontro rivolgendosi presso un’officina convenzionata. Per esempio, la “clausola di risarcimento in forma specifica” prevede uno sconto sul premio dell’assicurazione se si accetta di far riparare l’auto in una di queste strutture.

Un’opportunità da non dimenticare.

Fonte: Ansa

Nessun commento ancora pubblicato »

Lascia un Commento

AssicurazioniAuto oggi ti suggerisce