1) Compila il form , 2) Confronta le migliori polizze, 3) Risparmia fino a 500€

Multe stradali: arrivano gli aumenti

Pubblicato il 18 dicembre 2012 | 0 commenti

Da primo gennaio arrivano gli aumenti delle multe stradali, una conseguenza dell’adeguamento ai dati Istat.

Ora le contravvenzioni canoniche saranno più salate per chi le compie, che si troverà a pagare di multa il 6% di media in più.

Fra il carovita, tasse e aumenti in generale, gli automobilisti dal 2013 dovranno fare i conti con l’aumento delle multe: dal guidare col telefonino all’eccesso di velocità, si pagherà di più. Speriamo che almeno l’adeguamento possa essere utile a disincentivare ulteriormente le contravvenzioni.

Vediamo ora in breve i primi aumenti delle multe:

Il divieto di sosta passerà da da 39 a 41 euro

Il mancato uso della cintura di sicurezza, che prima costava 75 euro, ora costerà 80.

La brutta abitudine di parlare al telefono o messaggiare mentre si è alla guida, passerà da 152 a 161 euro di multa

Passare col semaforo rosso, passa a 154 euro a 163

Superare il limite di velocità passa da 159 a 168 euro di multa

L’aumento delle multe stradali dovrebbe entrare in vigore, come dicevamo, dal prossimo 1 gennaio 2013, con il nuovo anno insomma. Sarebbe provocato da un adeguamento automatico all’Istat dei prezzi al consumo per le famiglie e gli impiegati (il Foi).

Un adeguamento che sta provocando una serie di proteste da parte di associazioni di consumatori e non solo: non bastavano tasse e contributi, il caro benzina e gli scioperi alle pompe, ora arriva anche questo aumento.

Contrario è Giordano Biserni, presidente di Asaps, l’Associazione amici della polizia stradale, e anche Carlo Rienzi del Codacons. Anche Aci ha fatto sentire la sua voce, contraria al provvedimento che come al solito va a punire una popolazione già troppo tartassata.

Nessun commento ancora pubblicato »

Lascia un Commento

AssicurazioniAuto oggi ti suggerisce