1) Compila il form , 2) Confronta le migliori polizze, 3) Risparmia fino a 500€

Noleggio auto all’estero: occhio ai costi dell’assicurazione

Pubblicato il 31 maggio 2013 | 0 commenti

Chi si destreggia sul web per organizzare i propri viaggi, si sa, può risparmiare molti soldi. Grazie ai motori di comparazione dei prezzi per gli aerei, oggi, è possibile scovare le tariffe più convenienti, prenotare gli hotel e… prenotare anche una macchina a noleggio, con tanto di itinerario già pronto. Però le sorprese sono sempre in agguato e una delle peggiori – specialmente per chi viaggia all’estero – arriva proprio dall’assicurazione dell’auto a nolo. A costituire infatti un pessimo imprevisto non è tanto il tipo di copertura, quanto i costi imprevisti che si presentano al momento di ritirare l’auto, poiché molte volte il prezzo mostrato al momento della prenotazione non è comprensivo di tutte quelle voci di spesa e clausole (a pagamento) obbligatorie che la compagnia applica.

Gli aumenti con le spese impreviste
Ebbene, in molti casi l’aumento, tenendo conto di queste spese, è anche del 100% della tariffa. La mancanza di chiarezza deriva dal fatto che il prezzo mostrato sui siti delle compagnie di noleggio costituiscono solo il cosiddetto “pacchetto base”, le cui franchigie però sono molto elevate. Così, in caso di incidente o di danno, ci si ritrova a dover rimborsare di tasca propria fino a 1500 euro.

Il pacchetto completo e le clausole
Solitamente la maggior parte delle compagnie (Hertz, Dollar, Avis e molte altre) vendono on-line il pacchetto base, che poi va integrato più o meno obbligatoriamente al banco dell’accettazione nel momento in cui si va a ritirare la macchina.
Tra quelle che permettono di fare on-line l’acquisto del pacchetto completo senza altri esborsi al banco v’è EuropeCar, che con le opzioni Super TP e Super CDW esonera il cliente da franchigie ed estende la limitazione della responsabilità per danni. Ma se queste due opzioni non vengono attivate entrambe, non coprono il cliente in caso di furto, rottura dei finestrini o dei pneumatici.

Il consiglio? Naturalmente, è quello di leggere attentamente tutto quello che trovate on-line e, se avete qualche dubbio, contattate direttamente la compagnia. E’ meglio che le sorprese di un viaggio siano altre…

Nessun commento ancora pubblicato »

Lascia un Commento

AssicurazioniAuto oggi ti suggerisce