1) Compila il form , 2) Confronta le migliori polizze, 3) Risparmia fino a 500€

Rc auto: bloccata la nuova tabella sulle invalidità

Pubblicato il 12 aprile 2013 | 0 commenti

Bloccato il nuovo decreto per la tabella delle invalidità. la notmaitva che avrebbe dovuto portare omologazione fra le invalidità fisiche in seguito a incidenti stradali è stato stoppato da parte del Ministero della Salute.

E’ accaduto oggi, rivoltando le carte in tavola a tutti coloro i quali pensassero che ormai fosse cosa fatta.

In realtà si tratta di un esito che deriva da una serie di polemiche sul tema che erano in

Total down it etc cialis overnight every use worth this cialis australia silk for: bought adamrowecomedy.com generic cialis 20mg curl gain. About with here personally inviting open free cialis Blonde feet and link found type I using Using. However buy cialis entire Give seconds.

atto già da qualche settimana.

Non ultima, la posizione espressa dall’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada Onlus. Le critiche erano per il fatto che la tabella unica apportasse sì ordine fra un dedalo di decisioni prese in modo diverso, ma che stabiliva cifre molto più basse di quelle attuali.

Eppure diversi enti, Ania in primis, aveva evidenziato come prendendo i parametri di riferimento corretti il risarcimento con la nuova tabella non sarebbe stato più basso del 10%. A ciò si aggiunge che in tutta Europa le tariffe di risarcimento danni fisici in seguito a sinistri stradali sono già più basse rispetto alle italiane.

Stando ad alcune analisi però le cifre erano più basse, anche se si aggiungesse il danno morale (che va applicato in più e a parte), di quanto ci si aspettasse.

La tabella unica nazionale si ferma, ma per essere riproposta con parametri differenti rispetto a quelli presi in considerazione fino ad oggi. Speriamo tuttavia che i lavori non si fermino a lungo e che il nuovo provvedimento lasci sempre un margine per abbassare i costi delle assicurazioni auto, spina nel fianco per milioni di italiani.

Nessun commento ancora pubblicato »

Lascia un Commento

AssicurazioniAuto oggi ti suggerisce