1) Compila il form , 2) Confronta le migliori polizze, 3) Risparmia fino a 500€

RC Auto in Calabria: l’Adiconsum sul piede di guerra contro il caro tariffe

Pubblicato il 7 giugno 2011 | 1 commento

E’ uno sfogo molto più che eloquente quello di Romolo Piscioneri, segretario generale dell’Adiconsum Calabria, che così descrive la situazione da far west nella quale versa la regione in materia di polizze assicurative per le auto: “La crisi della RC auto italiana non la puo’ pagare solo l’automobilista meridionale in attesa che possano scendere i costi per beneficiare di un possibile abbassamento dei prezzi. Nel frattempo, e’ veramente mortificante, quanto ingiusto spendere cifre cosi’ elevate senza la chiarezza e gli approfondimenti necessari vista la fretta con cui si tenta di abbandonare il territorio. Sta per finire la disponibilita’ di accettare tariffe sempre piu’ alte e compagnie che organizzano la ritirata, con disdette di massa e chiusura di agenzie“.

Le tariffe dell’RC Auto in Calabria
Del resto, l’andamento delle tariffe per i premi dell’RC Auto negli ultimi anni non lasciano spazio a male interpretazioni: aumenti costanti che gli automobilisti calabresi pagano di tasca propria a causa dei cattivi costumi di chi meritevole non è: insomma, secondo Piscioneri, ci sono automobilisti che non hanno mai causato sinistri e che pagano ingiustamente il prezzo di un sistema che ha basi distorte. “L’automobilista calabrese onesto, non puo’ essere chiamato a sovvenzionare il malaffare, aiutando “l’omino” delle truffe organizzate o speculazioni facili”, è la sua denuncia. Una delle tante che, mentre si cercano azioni congiunte delle associazioni dei consumatori, vanno a tracciare un quadro del Sud Italia sempre più lontano da un profilo europeo.

1 Commento pubblicato »
  1. Sono perfettamente d’accordo con quanto affermato da Romolo Piscioneri ma non basta, bisogna assolutamente fare qualcosa perchè c’è gente che è costretta a circolare senza assicurazione poichè non è in grado di pagare anche il 100% di aumento. Non può pagare chi non ha commesso nessun incidente al posto di colui che organizza le truffe, spesso periti e avvocati d’accordo.
    Approfitto per segnalare il disagio degli utenti di ENEL,GAS e gestori Tefonici. Per una persona non esperta è difficile riuscire( schiaccia 1, 2,3 ecc.)con l’operatore che poi sono sempre nuovi e ti dicono cose diverse l’uno dall’altro. Quindi rinunci, paghi anche il non dovuto e dall’altra parte godono.Egidio

    Commento di egidio lasciato il 14 luglio 2011 alle 11:29

Lascia un Commento

AssicurazioniAuto oggi ti suggerisce