1) Compila il form , 2) Confronta le migliori polizze, 3) Risparmia fino a 500€

Rc Auto: Napoli è scesa in piazza urlando “Mo bast!”

Pubblicato il 15 luglio 2011 | 0 commenti

Ieri sera alle 18 Napoli è scesa in piazza contro i costi proibitivi delle polizze Rc Auto: la manifestazione è stata organizzata e promossa da Federconsumatori Campania insieme ad un comitato cittadino che si è costituito spontaneamente per protestare contro le tariffe esorbitanti proposte dalle compagnie d’assicurazione a Napoli.

La processione è partita da via Santa Chiara ed ha sfilato per le vie del centro, a suon di “Mo bast!”, ad indicare che la situazione nella capitale partenopea si è fatta veramente insostenibile.

L’ASSICURAZIONE RC AUTO A NAPOLI

Secondo gli ultimi rapporti diffusi da Aci e Istat, in Italia il numero dei sinistri nel 2010 è diminuito, eppure le tariffe Rc Auto continuano ad aumentare. La situazione è critica specialmente nel Sud d’Italia, in regioni come Puglia e Campania, dove per assicurare un motorino ci vogliono almeno 1000 euro l’anno, il doppio che nel Lazio.

L’AUTO UN BENE DI LUSSO

L’auto è diventata un lusso, per quanti vivono di stipendio, e le assicurazioni disdegnano il Meridione” ha detto Rosario Stornaiuolo, presidente Federconsumatori Napoli. In sostanza, la protesta è verso un sistema iniquo che fa pagare i costi delle frodi ai cittadini onesti: le stime dell’Ania del 2010 parlano di 12 truffe accertate ogni 100 contratti stipulati.

LA CLASS ACTION IN SEDE EUROPEA

Eppure il peso di queste pessime pratiche non può ricadere su chi paga regolarmente i premi assicurativi, altrimenti si disincentiva ulteriormente al rispetto delle regole. Tanto che i comitati stanno ora pensando di avviare una class action alla comunità Europea per denunciare la disparità di trattamento subita.

Nessun commento ancora pubblicato »

Lascia un Commento

AssicurazioniAuto oggi ti suggerisce