1) Compila il form , 2) Confronta le migliori polizze, 3) Risparmia fino a 500€

Sara assicurazioni: i buoni propositi per il 2013

Pubblicato il 20 dicembre 2012 | 0 commenti

E’ tempo di bilanci e nuovi obiettivi per Sara Assicurazioni che dopo la fase di risanamento vuole lasciarsi alle spalle il 2012 e pensare alla crescita per il nuovo anno.

La Compagnia Assicuratrice ufficiale dell’Automobile Club d’Italia, ha concluso infatti con successo la fase del risanamento e allo stesso tempo ha avviato un percorso di crescita.

Lo confermano i dati di bilancio relativi ai primi 9 mesi dell’esercizio 2012 presentati lo scorso mese al consiglio di amministrazione.

Sara Assicurazioni ha registrato un utile prima delle imposte di 93 milioni di euro e netto pari a circa 56 milioni di Euro, a fronte di premi di competenza pari a circa 465 milioni di Euro.

Risultati ottenuti grazie a diversi fattori: dal riassetto dell’attività assicurativa abbinato agli ottimi risultati della finanza.

La fase di risanamento tecnico ha comportato una contrazione del 4% dei premi di competenza (-6,6% dei premi di competenza RCA, + 2,7% dei premi relativi agli altri rami danni).

Inoltre, il margine di solvibilità di Sara assicurazioni è cresciuto: l’indice di copertura è salito da quota 249% a fine 2011 fino a 292% del settembre 2012: una conferma di buona patrimonializzazione della Compagnia.

Le proiezioni dei risultati attesi per fine esercizio sono state definite in linea con quelli conseguiti a settembre 2012.

Hanno insomma avuto buon esito gli investimenti negli tre anni sulle 450 agenzie Sara, lavorando sulla semplificazione e l’aggiornamento dei prodotti e sulle competenze.

Nella seconda metà del 2012 si sono quindi rilevati segnali di ripresa della capacità distributiva, con una crescita della nuova produzione auto, dei rami danni non auto e dei premi annui vita.

Conclusa la fase di risanamento, partita nel 2009, Sara ha avviato per il nuovo anno il rilancio della propria attività commerciale. Strategia che si basa sul rafforzamento, anche dal punto di vista dimensionale, della rete distributiva e sulla ulteriore semplificazione dei processi amministrativi e di vendita, in sinergia con il marchio ACI.

Nessun commento ancora pubblicato »

Lascia un Commento

AssicurazioniAuto oggi ti suggerisce