1) Compila il form , 2) Confronta le migliori polizze, 3) Risparmia fino a 500€

Tariffe rc auto salate per i neopatentati

Pubblicato il 7 ottobre 2012 | 0 commenti

Se l’assicurazione auto costa cara ed è un bel salasso per tutti, c’è una categoria in particolare che si trova ancora troppo colpita dal caro polizze auto. Si tratta dei neopatentati, che devono fare i conti con costi molto alti, nonostante alcune migliorie portate avanti dalla Legge Bersani. Il quadro che emerge da alcuni comparatori di assicurazioni non è per nulla incoraggiante. Se si è neopatentati, spesso il costo della vettura, soprattutto se si è giovani studenti, diventa davvero un lusso che pochi si possono permettere senza l’aiuto di mamma e papà

Sul fronte delle tariffe Rc Auto per i neopatentati, qualche vantaggio era arrivato dalla Legge Bersani: il decreto ha infatti reso possibile che, chi si assicura per la prima volta, può ereditare la classe di merito di un suo familiare. Per godere di questa opzione è necessario che entrambi gli interessati appartengano allo stesso nucleo familiare (come attestato dallo stato di famiglia).

Diversa è la questione se si è giovani neopatentati e si vive pure da soli. Il portale di confronto assicurazioni Supermoney infatti ha realizzato una simulazione prendendo un caso campione di un neopatentato che vive da solo e che possiede una Panda usata. Il proprietario è l’unico conducente e la parcheggia in strada. Per la sola Rc Auto, sono state prese in considerazione le tariffe a Milano, Roma o Napoli.

La vità è dura per il neopatentato in questo caso. Paga meno a Nord, a Milano, e molto di più in centro e sud italia. La differenza fra le diverse aree è molto alta: si va da una forbice di più di 600 euro di differenza. Il neopatentato più “sfortunato” in questo caso è quello di Napoli. Se a Milano un autista con queste caratteristiche arriva a pagare circa  1.618 euro di polizza rc auto, a Napoli la cifra sale espoenzialmente fino a 2.941 euro (l’offerta più vantaggiosa, con Direct Line).

 

 

Nessun commento ancora pubblicato »

Lascia un Commento

AssicurazioniAuto oggi ti suggerisce