1) Compila il form , 2) Confronta le migliori polizze, 3) Risparmia fino a 500€

TrasportACI sicuri: la campagna dell’Aci per i bimbi sicuri in auto

Pubblicato il 16 luglio 2012 | 0 commenti

TrasportACI sicuri”: il progetto di sensibilizzazione dell’Automobile Club d’Italia è quello di diffondere le più importanti nozioni sul trasporto in sicurezza dei bimbi in auto, attraverso incontri con gli adulti organizzati in collaborazione con le strutture sanitarie e scolastiche. Avvertimenti che possono non solo salvare la vita di chi guida e salvaguardare la salute dei bambini in caso di incidente, ma che possono anche rivelarsi utilissime per i rimborsi delle assicurazioni.

Aci rileva come il mancato utilizzo del seggiolino sia spesso correlato alla fretta, alla brevità del tragitto e alla poca pazienza di fronte le rimostranze dei pargoli. E’ interessante anche la diversa attenzione dei genitori per area geografica: mentre a Verona il 64% dei bambini viene trasportato correttamente e il 94% degli adulti utilizza le cinture, a Catania solo il 33% dei bimbi è assicurato a un seggiolino e il 73% degli automobilisti indossa le cinture.
Dopo una prima fase sperimentale, “TrasportACI sicuri” ora si estende a tutto il territorio nazionale

In particolare ora il progetto si rivolgerà direttamente anche ai bambini della Scuola dell’Infanzia e della Scuola Primaria, in modo da far crescere una coscienza di sicurezza e responsabiltà fin dalla più giovane età.

Presso scuole o istituti o in occasione di eventi e manifestazioni appositamente organizzate per i bimbi sarà distribuito materiale ad hoc e realizzate iniziative specifiche. E’ stato ideato materiale didattico realizzato sulla base delle esperienze maturate nel corso delle iniziative “TrasportACI Sicuri” e delle diverse capacità di apprendimento.
Per chi fosse interessato, o chi volesse partecipare alle iniziative basta rivolgersi all’URP (Ufficio Relazioni con il Pubblico)dell’Ufficio Provinciale ACI  o all’Automobile Club del proprio territorio.

Nessun commento ancora pubblicato »

Lascia un Commento

AssicurazioniAuto oggi ti suggerisce